Butch Cassidy Cup 2008

Butch Cassidy Cup 2008Sono arrivato a casa da qualche ora e sono contentissimo di aver partecipato al Butch Cassidy Cup 2008, anche se non era proprio dietro l’angolo di casa.

Sandra sosteneva fosse una mezza pazzia andare a Karlsruhe per il weekend (1500Km fra andata e ritorno) ma io non ho mollato e, grazie anche a tutti gli amici di Karlsruhe che insistevano e facevano di tutto per rendere la cosa sempre più allettante, venerdì mattina siamo partiti e oggi siamo tornati convinti che Karlsruhe non è poi così lontana :)

Purtroppo il BCC si sovrapponeva al torneo di Roma, e mi è dispiaciuto moltissimo, ma l’idea di vedere il mio primo torneo di disc-dog dal vivo e l’evento “Frisbee Freestyle meets Disc Dog” ha dominato i miei pensieri per tanti mesi.

Io e Spike non abbiamo partecipato ovviamente, ma ho visto finalmente come si svolge un torneo di disc-dog freestyle da vicino ed è stato molto interessante. Poi fra un round e l’altro c’era sempre qualche jammer disponibile a giocare un po’…

Jochen e Julia mi hanno seguito un po’ mentre giocavo con Spike a frisbee e mi hanno fatto tantissimi complimenti per come stiamo procedendo. Ciಠmi ha dato tanta fiducia nel mio lavoro, dato che sono alle prime armi e senza riferimenti vicini in questo campo. Poi Jochen mi ha dato anche qualche dritta molto utile per il futuro… speriamo bene!

Domenica invece in primo piano c’era il torneo di Frisbee Freestyle, io ho giocato con Christian Lamred, che solitamente giocava con l’infortunato Flo. E’ stato molto divertente, era da tanto tempo che non giocavo una routine tutta spontanea senza schemi o routine…

E’ stato tutto fantastico, i tedeschi per organizzare eventi sono i migliori. La struttura era fantastica,
tantissimi campi per giocare e fare riscaldamento, palestra con bar e ristorante, acqua, frutta e bibite sempre disponibili, ombra per tutti, player package molto valido ed il costo d’iscrizione molto basso.

Voglio ringraziare tutti a partire da Judith e Flo che sono stati carinissimi ospitandoci a casa loro, Spike incluso, Julia e Jochen per aver speso tanto tempo con me e Spike e per avermi regalato così tanto materiale e tutti i Jammer di Karlsruhe che hanno lavorato intensamente al torneo.