Vita da Call Center

Call CenterRicevo spesso telefonate dai call center, dei più disparati.
Da chi chiama per nuove fantastiche offerte telefoniche,
a chi mi vuole regalare carte di credito piene di soldi,
da chi mi chiede quali siano le mie pubblicità  di birra preferite,
a chi mi vuole convincere a tutti i costi che senza Sky non si può stare.

Ma non solo, io stesso chiamo spesso i Call Center,
per attivare una nuova linea telefonica, per un preventivo assicurativo…

Da due giorni a questa parte, appena rientro dall’ufficio, attacco il pc, metto le cuffie e avvicino il microfono, e inizia la tortura: l’operatore del call center. Lunedì ho passato 4 ore a fare telefonate ininterrottamente. Martedì ho pensato bene di fare una pausa dopo le prime due ore, per evitare una crisi depressiva.

Odio i telefoni, odio i call center, perchè mi sono messo in questa avventura?

Il motivo è che sto cercando un appartamento da affittare ad Amsterdam, Zandvoort per la precisione, per i mondiali di frisbee freestyle. E il 90% dei contatti per gli appartamenti in affitto espone solo il numero telefonico e non l’email.

Per fortuna le telefonate sono state gentilmente offerte da voipstunt, che permette di telefonare gratuitamente, senza limiti, a tutti i numeri fissi del mondo.

Così ieri sera, sono finalmente riuscito a trovare un appartamento per 4 persone per 5 notti a 330?, buono no?