Da Wikipedia:

a jam session is a musical event, process or activity where musicians play (i.e. “jam”) by improvising without extensive preparation or predefined arrangements. Jam sessions are often used by musicians to develop new material (music)…

una jam session è un evento musical, processo o attività dove i musicisti suonano (jammano) improvvisando senza preparazione o arrangiamenti predefiniti. Le jam session sono spesso usate dai musicisti per sviluppare nuovo materiale…

Jam in inglese significa marmellata e mi piace pensare che questo jam session, questo jammare sia inteso come un amalgamarsi, mescolarsi, spalmarsi proprio come una marmellata.

Nel freestyledisc, la Jam è una delle parti del gioco che ho sempre amato di più, specialmente in spiaggia dove il vento aiuta e sostiene gli scambi. Si creano momenti magici di intesa neuronale con gli altri giocatori che interpretano la tua mossa o dove tu anticipi la loro mossa o meglio ancora dove ci si supporta a vicenda in una catena di mosse e scambi reciproci. Si creano combinazioni spontanee ed irripetibili che esaltano lo spirito dei giocatori fino all’apice chiamato “the zone” dove i giocatori nella jam sono tutti ispirati e illuminati dalla fluidità e dall’intesa del gioco. Molti giocatori riportano di aver eseguito mosse di difficoltà tecniche ben più alte di quello che fosse fisicamente nelle loro capacità solamente grazie al trasporto della “zone”.

Nel discdog questa magia del jamming mi è sempre mancata un po’. Ci sono tante cose che mi piacciono in questo sport ovviamente, ma una cosa che mi è sempre mancata è proprio questa. Se penso ad una gara di freestyledisc vedo: una routine di quattro minuti, un po di riscaldamento, un po di stretching, un turno in giuria e poi tante, tante ore di jam. Una gara di discdog ha ovviamente tempi e ritmi ben differenti, soprattutto determinati dal fatto che il nostro amico cane non può giocare quattro o cinque ore di jam, ma anche perché a ben pochi cani piace giocare in mezzo ad altri cani, alternarsi prese e lanci, scambiarsi, anticiparsi o interpretarsi :) Insomma questo scambio di jam session fra i cani partecipanti ad una gara per diversi motivi non è praticabile e lo scambio fra i partecipanti umani della gara di discdog è limitata a qualche scambio di speedflow (lancia e prendi fluido) spesso di basso livello dato che l’umano nel discdog non deve sapere prendere il disco dal lancio: “lo prende il mio cane”!

Ovviamente è possibile giocare con il proprio cane senza seguire lo schema di una routine, andando un po’ all’impronta ma se l’approccio con il proprio cane nel gioco è sempre stato del tipo: ora cane ti insegno questo trick, ora cane ti insegno questa sequenza, la nostra jam sarà sempre un: io improvviso le sequenze da chiedere al mio cane. La svolta sta appunto nell’insegnare al nostro cane non solo trick, non solo sequenze, ma anche a jammare!

Io inseguo questo concetto da un po di tempo, inizialmente non sapevo nemmeno ben di preciso quello che stavo facendo, stavo letteralmente cazzeggiando con Flower. Un giorno cazzjammando con Flower durante la pausa ad uno stage, mi sento dire da fuori: wow Matteo, che figa sta cosa, Flower ti segue alla meraviglia. Dopo aver ringraziato e farfugliato qualcosa tipo “si piace anche a me, stiamo provando cose nuove per nuove linee e traiettorie” ho realizzato che Flower stava imparando a jammare. Siamo andati avanti ancora un bel po’ da quel giorno.. era il cinque maggio 2013. Siamo cresciuti ed abbiamo imparato ad intenderci a vicenda durante la jam. A tratti guido io il gioco, a tratti decide lei la linea da prendere, e ci alterniamo a vicenda nella guida del gioco. A volte la jam diventa un disastro, non ci capiamo e cascano mille dischi a terra.

Altre volte ci capiamo a meraviglia ed il gioco si sviluppa fluido e ci porta in quello stato di “the zone” che è il mio paradiso terrestre. Quando si entra in “the zone” nessun disco cade più a terra, perché quella leggera adrenalina data dall’intesa e dalla magia del momento ti fa sciogliere i muscoli e ti illumina la mente. Poi con un piccolo trauma esci dalla “zone” perché commetti un piccolo errore, spesso dato dalla troppa self-confidence o dalla voglia della marzianata. Per quel giorno la zone se ne è andata, sarà difficile quasi impossibile rientrarci, ma ti puoi godere la sensazione di quei magici momenti passati con il tuo cane.

Non fraintendetemi discdogger, nuovi trick, nuove sequenze e la routine mantengono la loro cruciale importanza, ma come i musicisti creano nuovo materiale e nuovi brani jammando, anche noi discdogger  jammando con il nostro cane possiamo creare nuove sequenze, possiamo migliorare l’intesa nel gioco oltre la sequenza e la routine, possiamo esaltare le capacità atletiche del nostro cane e possiamo divertirci oltre l’inimmaginabile.

La mia migliore jam  con Flower è magicamente avvenuta domenica 5 gennaio, esattamente otto mesi dopo la nostra evoluzione dal cazzeggiare al cazzjamming. E’ stato meraviglioso e non ricordo di preciso quali lanci o quali figure abbiamo eseguito, ricordo che fluivamo nel grande campo da calcio avanti indietro, destra e sinistra. Il successo è contagioso e dopo i primi lanci più semplici ho iniziato a rischiare qualche lancio più particolare mentre Flower continuava a prendere linee, interpretare o comandare il gioco a seconda dei momenti. Due minuti circa di gioco non stop e senza drop..  un momento unico ed irripetibile di gioco con la mia piccola rossa.. una dolcissima marmellata di fragole :-)

Panta Rei, tutto diviene, tutto si traforma, tutto è in perenne movimento, è impossibile bagnarsi due volte nello stesso fiume, l’armonia delle cose sta proprio nel suo perenne mutamento e nel continuo contrasto tra gli opposti.
«A chi discende nello stesso fiume sopraggiungono acque sempre nuove.»
« Polemos è padre di tutte le cose, di tutte re; e gli uni disvela come dei e gli altri come uomini, gli uni fa schiavi e gli altri liberi.» Eraclito

Mi piacerebbe seriamente sapere se si capisce qualcosa di quello che cerco di spiegare e condividere, se avete mai provato lo stato di “the zone”, se avete mai provato a jammare con il vostro cane, se il vostro cane sa jammare con voi, se siete interessati all’argomento o se pensate che sia solo una mia stupidaggine..